Relatori

Piero Angela


Giornalista e autore di innumerevoli programmi televisivi dedicati alla scienza, alla storia e all’economia, tra i quali “Quark” e “Superquark”. Ha scritto moltissimi libri, tradotti in varie lingue, sugli argomenti più diversi: dalla biologia alla psicologia, dalla fisica agli sviluppi tecnologici, dai sistemi complessi all’evoluzione umana, dall’astrofisica ai problemi ambientali.

Piero Bianucci


Scrittore e giornalista scientifico, è editorialista a “La Stampa”, quotidiano dove per 25 anni ha diretto il settimanale “Tuttoscienze”, e collabora con la radio-tv italiana e svizzera. Ha scritto una trentina di libri di divulgazione dedicati all’astronomia, alla questione energetica, alle scienze della terra, alle telecomunicazioni e alle tecnologie di uso quotidiano.

Stefano Forti


Laurea in Fisica nel 1987. Ricercatore presso l’ITC-irst di Trento nella Divisione di Biofisica Medica dal 1989 al 1998. Dal 1999 al 2003 responsabile del laboratorio di Informatica Medica e Telemedicina dell’ITC-irst (TN). Dal 2004 al 2007 responsabile della linea di ricerca e-Health. Dal 2008 al 2015 responsabile dell’Unità di Ricerca Applicata eHealth del Centro ICT della Fondazione Bruno Kessler di Trento. Dal 2016 responsabile dell’Iniziativa ad Alto Impatto “Health & Wellbeing” della FBK. Referente per la Fondazione Bruno Kessler nel Comitato Esecutivo del Centro di competenza sulla Sanità digitale “TrentinoSalute4.0”, istituito nel dicembre del 2016 dalla Giunta Provinciale di Trento (delibera n. 2412 del 20.12.2016).

Gli interessi di ricerca attuali sono nell’ambito della Sanità Digitale (e-Health) dell’informatica sanitaria per il cittadino (Health Consumer Informatics), in particolare nelle seguenti aree di ricerca applicata: progettazione e sviluppo di piattaforme tecnologiche basate su tecniche di AI a supporto della gestione della salute e cura di pazienti cronici, cartelle cliniche personali (personal health record), sistemi per il monitoraggio continuo della qualità della cura, sistemi per il cambiamento comportamentale.

Responsabile scientifico di numerosi progetti di sanità digitale e coautore di varie pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali.

Giuseppe Jurman


Giuseppe Jurman è un matematico, con un dottorato di ricerca in Algebra, responsabile dell’unità Modelli Predittivi per la Biomedicina e l’Ambiente della Fondazione Bruno Kessler (FBK-MPBA). Si occupa di data science, machine learning e analisi di reti complesse con applicazioni in biologia computazionale, medicina e ambiente. È inoltre esperto di programmazione scientifica con Python, R e altri linguaggi di calcolo. Docente di Data Visualization alla Laurea Magistrale in Data Science presso l’Università di Trento.

Vincenza Colonna


Vincenza Colonna è genetista, ricercatrice presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche dove dirige il laboratorio di Genetica di Popolazioni dell’Istituto di Genetica e Biofisica. Studia cause e conseguenze della variabilità genetica nell’uomo e come la selezione naturale agisce sul genoma umano ed è attivamente impagnata nel training in bioinformatica per life scientists. Ha lavorato presso l’Università di Ferrarara e il Welcome Sanger Institute dove ha partecipato al 1000 Genomes Project.

Roberto Battiston

ROBERTO BATTISTON ITALIAN SPACE AGENCY

Roberto Battiston, è un fisico italiano. È stato presidente dell’Agenzia spaziale italiana (ASI) dal 2014 al 2018. Fisico sperimentale, specializzato nel campo della fisica fondamentale e delle particelle elementari, è uno dei maggiori esperti di raggi cosmici. Ha coordinato assieme al premio Nobel Samuel C. C. Ting la realizzazione dello spettrometro magnetico alfa, operante sulla Stazione spaziale internazionale dal 2011 e dedicato alla ricerca dell’ antimateria e della materia oscura. Ha pubblicato circa 500 articoli scientifici sulle più importanti riviste internazionali. Editorialista della Stampa, Repubblica e dell’Adige svolge una intensa attività come saggista e divulgatore.

Alessandra Morelli


Alessandra Morelli, Romana è Delegata per dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) dal 1992. Si è formata professionalmente nella gestione delle emergenze e delle zone di conflitto ad alto rischio, lavorando per l’UNHCR, dialogando con diversi governi, la NATO, ONG internazionali e locali, e Organizzazioni Intergovernative. Dal 1992 ad oggi è impegnata direttamente sul campo in negoziazioni e operazioni umanitarie di risposta e di coordinamento, protezione e assistenza di rifugiati, sfollati interni e rimpatriati nelle aree più calde e fragili del mondo. Ha lavorato in ex-Jugoslavia, Ruanda, Albania, Kossovo, Guatemala, Sri Lanka, Sahara Occidentale, Afghanistan, Indonesia, Georgia, Yemen, Birmania, Somalia, Kenya, e nel 2016 ha consolidato il primo intervento dell’emergenza profughi in Grecia, che ha visto transitare sul proprio territorio più di 1 Milione di persone in fuga da carestie guerre e violenze. Alessandra si definisce una donna di dialogo e mediazione, con al centro del suo agire la salvaguardia della dignita della persona. Fin da piccola è cresciuta tra i colori e le culture del mondo, grazie al continuo trasferimento lavorativo della sua famiglia, facilitando la capacita’ di sentire nel profondo che il mondo e’ davvero casa sua. Tra una missione ed l’altra,nel 2016 ha trascorso quasi un anno in Italia a diffondere attraverso conferenze ed incontri pubblici, il messaggio centrale dell’UNHCR come quello della protezione e dell’accoglienza, delle persone costrette a fuggire da guerre dimenticate, cercando di capire insieme perché il profugo oggi produce spesso nelle persone sentimenti di diffidenza e paura. Rifugiati e accoglienza , paure che non si aslcoltano, sono temi complessi: chiama in causa problemi come quello del diritto d’asilo e della libertà di movimento, proclamati dalla convenzioni sui diritti umani. Dal Ottobre 2017 e’ Rappresentante in Niger, operazione nel cuore del Sahel vasta e complessa oltre che paese crocevia della rotta dell mediterraneo centrale passando per la Libia.

Lucia Votano


Lucia Votano, Fisica, Dirigente di Ricerca emerita dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), si occupa di fisica astro-particellare, un settore alla congiunzione tra astrofisica, cosmologia e studio delle interazioni fondamentali delle particelle elementari.
E’ stata dal 2009 al 2012 Direttore del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso (LNGS) dell’INFN, prima donna a ricoprire tale incarico. Il laboratorio, situato sotto la montagna abruzzese, è il più grande laboratorio sotterraneo di fisica del mondo e il più avanzato in termini d’infrastrutture tecnologiche. E’ sede di circa venti esperimenti di rilevanza mondiale, alla frontiera della conoscenza, per la ricerca della materia oscura dell’Universo e per lo studio dei neutrini.
Ha iniziato la sua attività di ricerca nel Laboratorio INFN di Frascati, in seguito ha partecipato alla realizzazione di esperimenti al CERN di Ginevra, al laboratorio DESY ad Amburgo, in Germania, per poi convergere sul Laboratorio del Gran Sasso.
 Tra i protagonisti della scoperta, in modo diretto, delle oscillazioni dei neutrini con l’esperimento OPERA ai LNGS, al momento partecipa al progetto JUNO in fase di costruzione nella Cina meridionale, che ha come obiettivo principale la misura della gerarchia di massa dei neutrini: un enorme apparato sotterraneo in costruzione nella provincia di Guangdong, che sarà operativo nel 2021.
Già membro dello Strategy Group del CERN e dello Scientific Advisory Committee per il coordinamento della fisica astroparticellare in Europa, è stata Professore incaricato di Fisica generale presso l’Università di Urbino e coautrice di circa 300 articoli pubblicati su riviste internazionali.
Già membro del Consiglio Scientifico dell’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e del Consiglio di Amministrazione dell’Università Degli Studi Roma Tre, presiede la Commissione giudicatrice del premio “L’Oreal Italia per le Donne e la Scienza” – promosso in collaborazione con l’Unesco.
 Nel 2010 è stata insignita dal Presidente della Repubblica dell’onorificenza di Commendatore per meriti scientifici, e nel 2019 ha ricevuto il diploma di socia benemerita della società Italiana di Fisica.
Per Di Renzo Editore ha pubblicato “La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina” (2018).

 

Cristina Pozzi


Cristina Pozzi si definisce una Future Maker, un’attivista che mira alla divulgazione del futuro e della riflessione etica sulle nuove tecnologie emergenti. È Co-fondatrice e Amministratore Delegato di Impactscool, organizzazione aperta
che porta formazione e dibattito sulle nuove tecnologie e sui loro impatti sociali oltre ad insegnare gli strumenti essenziali di educazione al futuro. Cristina ha un passato imprenditoriale di successo ed è investitrice, advisor e mentor di numerose start-up a livello nazionale e internazionale. Grazie a lavoro svolto con Impactscool e al suo percorso professionale Cristina è diventata un membro dei Young Global Leader del World Economic Forum (2019-2024).

Andrea Dusi


Presidente e co-fondatore di Impactscool, Andrea è un imprenditore di successo, un investitore in iniziative ad alto impatto tecnologico, un advisor strategico in molte iniziative imprenditoriali e un cittadino attivo con l’obiettivo di impattare la società in modo positivo. Andrea da anni è inoltre invitato in tutto il mondo come speaker ai principali eventi su temi legati agli impatti delle tecnologie emergenti di cui è esperto grazie anche alla sua attività di investitore in iniziative ad alto impatto e ad elevato contenuto tecnologico. In portafoglio ha oltre 110 startup (65% US based – 35% EU based – 5% IT based) e 2 exit già realizzate. La focalizzazione dei suoi investimenti negli ultimi 3 anni sono state iniziative imprenditoriali nell’ambito del “clean tech”.
Nel suo percorso professionale ha accumulato oltre 7 anni di esperienza nella consulenza strategica (Roland Berger e Arthur D. Little) e più di 15 anni di esperienza imprenditoriale come ideatore e co-fondatore di Wish Days, che ha gestito per l’intero periodo come CEO e che ha portato ad una delle exit più grandi nel mercato italiano degli ultimi anni. Wish Days ha operato in particolare nel mercato italiano del pre-paid, interfacciandosi con tutta la distribuzione italiana (food/no food) e riconosciuta sul mercato per l’elevato contenuto di innovazione.
Andrea è autore del libro “Come far fallire una startup ed essere felici” edizione Bompiani (2018). Best seller per 22 settimane consecutive su Amazon. Libro che racconta come evitare di fallire cavalcando l’innovazione ed evitando gli errori tipici a seconda delle fasi in cui si trova la startup o la corporation.
E’ co-fondatore e Presidente di Impactscool.
E’ membro della Fondazione Climate Reality Project di Al Gore.