Dirige il Laboratorio di virologia molecolare del Cibio (Centro di biologia integrata), presso l’Università di Trento. A lei e al suo gruppo di ricerca va il merito di avere sviluppato una tecnica – evoCas9 – per tagliare, riparare e ricucire il DNA con una precisione assoluta. Lo studio è stato presentato a gennaio 2018 in un articolo pubblicato dalla rivista Nature Biotechnology.


Conferenza 16 APRILE 2019

CRISPR, cambiare codice non è mai stato così facile
Modificare il DNA, riscrivendo l’ordine dei nucleotidi che compongono la doppia elica, è sempre stato tra gli obiettivi scientifici più ambiziosi nel mondo delle scienze della vita.  Da pochi anni grazie a una molecola prestata dai batteri, CRISPR-Cas9, l’editing genomico o riscrittura del DNA è diventata un’operazione efficace e relativamente semplice da eseguire nelle cellule degli esseri viventi. Con CRISPR-Cas9 i campi che vanno dalla bio-medicina all’ agro-alimentare vivono una vera e propria rivoluzione. Ma come è stata scoperta CRISPR-Cas9 e come è stata trasformata in una tecnologia per l’editing del genoma? Come funziona e quali risultati si sono raggiunti e prevediamo di raggiungere con il suo utilizzo? Quali sono le problematiche e i risvolti etici dell’editing del genoma?

Con la partecipazione di Antonio Casini, ricercatore post-doc presso CIBIO, Centre for Integrative Biology (Università di Trento).